Il progetto

PROGETTO DI GEMELLAGGIO TELEMATICO EDUCATIVO TRA BAMBINI ED INSEGNANTI PALESTINESI E ITALIANI

Introduzione

Questo progetto è una proposta sperimentale di gemellaggio telematico nata con lo scopo di coinvolgere insegnanti e studenti attivamente nel progetto. Il progetto vuole evidenziare i limiti e le opportunità del gemellaggio telematico, utilizzando i principi dell’educazione attiva, dell’empowerment e della ricerca-azione. EducAid vuole, inoltre, verificare l’effettivo utilizzo di questo strumento per promuovere una “globalizzazione buona” attraverso:

  • attività di educazione allo sviluppo;
  • attività di educazione interculturale;
  • cambi di buone prassi di metodi ed esperimenti tra insegnanti di differenti Paesi riguardo a materie simili, in modo particolare sull’insegnamento dei diritti umani.

Obiettivi generali

  1. Promuovere lo scambio di conoscenze tra i bambini italiani e i bambini gazawi, per offrire loro un’opportunità di comunicare con il mondo esterno. Questo scambio riguarderà anche la promozione dei diritti del bambino, ed in particolar modo la loro percezione degli stessi
  2. Promuovere giochi educativi per imparare divertendosi.
  3. Promuovere i diritti dei bambini attraverso l’utilizzo di supporti video e la realizzazione di un documentario che riguardi la percezione che i bambini hanno dei loro diritti.

Obiettivi specifici

La conquista di uno spazio interattivo sul web come un’occasione per poter condividere e lavorare insieme al fine di ottenere gli stessi risultati.

Soggetti

Insegnanti delle classi coinvolte Insegnanti di lingua inglese Studenti delle classi coinvolte Le famiglie e la società civile

Attività proposte

  • Creazione di una comunità web con bambini e insegnanti in inglese, un ottimo modo per mettere alla prova le loro conoscenze di una lingua straniera.
  • Creazione di una relazione tra insegnanti per aiutarsi vicendevolmente e scambiarsi consigli e suggerimenti riguardo all’educazione.
  • Fornire un’opportunità di usare videogames educativi, al posto di giochi violenti o di guerra e dare un’opportunità di imparare ed esprimere le loro emozioni durante questi giochi.
  • Scambio attraverso il sito internet di documenti, foto, idee, sentimenti.
  • Approfondire i diritti dei bambini in modo divertente, un modo adatto ai bambini, la loro storia, cosa stabiliscono, la loro importanza, ecc.
  • Visione di film connessi al tema.
  • Workshop di realizzazione di video.
  • Scrittura di una sceneggiatura insieme aiutati dalla esistenza del sito web.
  • Realizzazione di un cortometraggio riguardo alla visione che i bambini hanno dei loro diritti.

Metodologia

La rete è sicuramente uno dei più veloci ed efficaci metodi per mettere le persone di vari Paesi in contatto. Oggi i giovani conoscono e utilizzano la rete quotidianamente. L’azione dell’Educational Twinning su internet intende approfittare della popolarità di questo strumento, internet, tra i giovani, legando le attività educative da sviluppare a scuola, tra le classi che vi partecipano. Attraverso queste tematiche, promuovere la discussione tra i giovani di differenti Paesi attraverso il gemellaggio su internet che mette in contatto più differenti culture possibili. Sul sito web, gli studenti e gli insegnanti delle scuole di ogni Paese coinvolto nel progetto, avranno l’opportunità di scambiarsi informazioni, di comunicarsi i risultati delle loro attività nelle classi, e di ottenere nuove informazioni dagli studenti e le insegnanti stranieri, in questo modo favoriranno la conoscenza tra le persone del significato della Dichiarazione dei Diritti del Bambino. Sul sito web, i bambini palestinesi avranno l’occasione di conoscere e incontrare bambini di un altro Paese e capire che non in tutti i posti esiste la guerra, che non ci sono quotidianamente bombe, che la gente può muoversi e viaggiare. Avranno l’occasione di sapere che un altro mondo è possibile, che un mondo senza guerra esiste. Inoltre, i bambini italiani conosceranno come vivono i loro coetanei palestinesi, come sono le loro scuole, come è la loro vita, come sono i loro giochi. Attraverso il sito web. Gli insegnanti e gli studenti potranno condividere i loro materiali, le loro idee e creare insieme un calendario delle attività.

Risultati

  • Un sito web che metta in contatto i bambini italiani e i bambini di Gaza.
  • Un sito web che metta in contatto insegnanti italiani e palestinesi di Gaza.
  • Lavorare insieme con gli stessi obiettivi.
  • Creare un programma simile di attività.
  • Conoscenza dei Diritti del Bambino.
  • Un’opportunità per scrivere ed esprimere le loro idee e la loro fantasia.
  • Mettere in comune metodologie utili contro le difficoltà di apprendimento
  • attività di educazione allo sviluppo;
  • attività di educazione interculturale;
  • cambi di buone prassi di metodi ed esperimenti tra insegnanti di differenti Paesi riguardo a materie simili, in modo particolare sull’insegnamento dei diritti umani.